Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2021 alle ore 10:15

Attualità e Politica

29/04/2021 | 19:32

Giochi, Frosini (Igt): "Settore discriminato, se non si prendono provvedimenti sarà un danno per le entrate e per la legalità"

facebook twitter pinterest
Giochi Frosini Igt Settore discriminato entrate legalità

ROMA - Il gioco «era stato dimenticato da molto prima della pandemia» e «continua a essere oggetto di una discriminazione. Quello che avviene» con la mancata riapertura delle attività «è soltanto, apparentemente, l'occasione della quale si sta approfittando per cercare di evitare di riconoscere pari dignità a questo settore industriale». Lo ha detto Giuliano Frosini, Vice President Public Affairs IGT, durante il webinar nel corso del webinar "Oltre le chiusure. La sfida della competitività e l’Italia che riparte", organizzato dall’Istituto per la Competitività (I-Com). «Adesso si è cominciato a discutere delle riaperture del settore», ma persiste «un problema economico abbastanza importante», spiega. «Il punto è che cosa vogliamo fare di questo settore: abbiamo voluto regolamentarlo, abbiamo chiesto alle aziende - che impiegano 120mila persone - di realizzare degli investimenti obbligatori e di svolgere un servizio sociale. Vedremo quando torneremo a lavorare, se a giugno o luglio, ma il punto vero è che se la politica voglia farci andare avanti oppure no», sottolinea. «Se non si prendono provvedimenti, la fine di queste aziende rappresenta anche la fine dei posti di lavoro» e «la fine del gettito erariale corrispondente (un aspetto rilevante nella composizione del bilancio dello Stato degli anni recenti), ma soprattutto rappresenta la fine del presidio della legalità. Oggi togliere quest'offerta rappresenta» un favore al «mercato illegale, a scapito della possibilità di incanalare il gettito pubblico e anche» del presidio del «territorio, contrastando» la «diffusione del gioco illegale».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password