Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/04/2024 alle ore 20:56

Attualità e Politica

26/02/2024 | 13:10

Giochi, Adm: “Particolare attenzione a requisiti soggettivi e di onorabilità nel rilascio di licenze e concessioni”

facebook twitter pinterest
Giochi Adm attenzione requisiti soggettivi onorabilità rilascio licenze concessioni

ROMA – L’Agenzia delle dogane e monopoli “porrà particolare attenzione, nel rilascio delle licenze e delle concessioni, ai requisiti soggettivi e di onorabilità dei richiedenti”, oltre alla corretta dislocazione degli esercizi sul territorio, collaborando con gli enti locali. È quanto si legge nel Piano integrato di attività e organizzazione 2024-2026 pubblicato da Adm. Nel documento si legge che l’Agenzia, in attesa che venga definito il quadro normativo in materia di riordino del settore, “indirizzerà il proprio operato valorizzando gli ambiti di azione definiti nella delega fiscale”, potenziando, quindi, anche le misure volte a tutelare i soggetti più vulnerabili, a prevenire i disturbi da gioco d’azzardo e a contrastare il gioco minorile. L’Agenzia presterà, inoltre, “massima attenzione alla qualificazione e alla definizione dei ruoli e delle responsabilità degli organismi di certificazione degli apparecchi da intrattenimento, al fine di creare tra amministrazione finanziaria, concessionari e organismi di certificazione un rapporto collaborativo fondato su regole chiare e condivise”.

I CONTROLLI - In ambito di controlli, Adm sottolinea l’utilizzo dei “Sistema integrato dei controlli” (SIC), un sistema automatizzato utilizzato per favorire il “monitoraggio dei dati afferenti alle attività di verifica e di controllo poste in essere nel settore dei tabacchi lavorati e del gioco pubblico”. Il SIC, infatti, permette sia di “guidare l’attività e registrare gli esiti delle verifiche operate dal personale addetto ai controlli presso gli esercizi delle reti di vendita del gioco e del tabacco”, e sia di supportare le attività di “contrasto alle attività irregolari e agli inadempimenti amministrativi e tributari”.

Nel documento, tra le aree strategiche di intervento, figura anche l’obiettivo di “Elevare la qualità dell’offerta dei giochi pubblici, proteggendo i soggetti vulnerabili e combattendo il gioco illegale”, da attuare attraverso un’azione efficace di presidio e di controllo. Settori “che vengono sistematicamente accompagnati con mirati interventi formativi”.

AB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password