Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 21:18

Attualità e Politica

13/10/2021 | 12:13

Giochi, Fiegl Confesercenti: "Positiva la proroga delle concessioni per la raccolta delle scommesse, auspichiamo soluzioni strutturali che diano stabilità al settore"

facebook twitter pinterest
Giochi Fiegl Confesercenti proroga concessioni scommesse

ROMA -  La Federazione Italiana Esercenti Gioco Legale, aderente a Confesercenti, apprende con soddisfazione la notizia relativa alla proroga al 31 marzo 2022 delle concessioni per la raccolta delle scommesse su rete fisica.
«Accogliamo tale notizia in modo estremamente positivo: è un piccolo passo avanti in un periodo di assenza di date certe in merito alla prosecuzione della raccolta delle scommesse», dice il presidente, Stefano Papalia. «Lavorare in un contesto solido e fatto di regole certe è imprescindibile; ora quello che auspichiamo è di ricevere, al più presto, soluzioni strutturali in grado di dare maggiore stabilità agli esercenti in termini di prospettive future per l’intera rete di vendita del gioco legale ed in generale per l’intero settore».
«Tra i prossimi passi, riteniamo indispensabile dare nuovo impulso alla riforma del settore dei giochi, da tempo paventata ma mai concretizzata, nonché rivedere le caratteristiche delle nuove gare per l’assegnazione delle concessioni, dal momento che, con le regole attualmente delineate, vi è il fondato rischio che gli esercenti di gioco legale non possano continuare ad esercitare la propria attività, con la conseguente vanificazione degli investimenti economici effettuati fino ad oggi».
«In occasione del riordino del settore dei giochi, sarebbe opportuno anche definire a livello nazionale delle regole mirate ad affrontare in maniera seria la problematica del gioco patologico», conclude il presidente. «Non è possibile continuare a disciplinare una questione così delicata ricorrendo esclusivamente a norme limitative dell’offerta di gioco legale; in questo modo si corre solo il rischio di avvantaggiare l’offerta illegale, sempre pronta ad impossessarsi degli spazi lasciati vuoti dalla legalità».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password