Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/10/2022 alle ore 20:35

Attualità e Politica

29/08/2022 | 10:50

Giochi, Tar Veneto: i limiti orari regionali non sono vincolanti se non vengono recepiti dai Comuni

facebook twitter pinterest
Giochi Tar Veneto: i limiti orari regionali non sono vincolanti se non vengono recepiti dai Comuni

ROMA - I limiti orari stabiliti dalla Giunta regionale del Veneto per gli apparecchi da gioco non sono vincolanti fino al momento in cui i Comuni recepiscono con propri provvedimenti tali limitazioni. La novità - che di fatto "disattiva" le limitazioni nei Comuni che non hanno emanato specifici provvedimenti - emerge dalla sentenza del Tar veneziano sul ricorso di un gruppo di gestori slot, rappresentati dall'avvocato Cino Benelli, contro il provvedimento approvato a fine 2019: la deliberazione di quasi tre anni fa ha stabilito le fasce orarie di interruzione del gioco su tutto il territorio regionale (dalle 7 alle 9, dalle 13 alle 15 e dalle 18 alle 20), dando facoltà ai Comuni di aggiungere ulteriori intervalli di chiusura. Proprio le amministrazioni comunali, secondo il Tar, sono determinanti per l'applicazione delle indicazioni contenute nella delibera. Queste «rendono palese che i primi destinatari delle prescrizioni stabilite dalla Giunta regionale sono proprio i Comuni, i quali,  nell’ambito delle proprie competenze e prerogative, potranno, autonomamente e secondo le rispettive esigenze, determinare le fasce orarie di apertura/chiusura e di funzionamento degli apparecchi da gioco», nella cornice del provvedimento regionale. La deliberazione della Giunta, quindi «non risulta avere carattere immediatamente esecutivo nei confronti degli operatori economici, spettando alle amministrazioni comunali» il potere di regolamentare i limiti orari. Il ricorso dei gestori slot risulta quindi inammissibile, visto che «solo la successiva regolamentazione ad opera delle singole Amministrazioni comunali potrà, eventualmente, determinare la concreta ed effettiva lesione» degli interessi degli operatori.
LL/Agipro

Foto credits Brian Turner CC BY 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password