Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2022 alle ore 21:06

Attualità e Politica

31/10/2022 | 14:43

Giochi, il Tar di Trento chiede a Comune e Provincia ulteriore documentazione sul distanziometro

facebook twitter pinterest
Giochi il Tar di Trento chiede a Comune e Provincia ulteriore documentazione sul distanziometro

ROMA - Il Tar di Trento richiede nuova documentazione sulla situazione sale e apparecchi da gioco del territorio. Dopo la perizia affidata al Politecnico di Milano, all'attenzione del tribunale amministrativo finisce la norma provinciale sul distanziometro entrata in vigore l'estate scorsa, che prevede almeno 300 metri di distanza tra gli apparecchi (slot e vlt) e luoghi sensibili come scuole e chiese. Nel decreto pubblicato oggi il Tar respinge il ricorso urgente presentato da un operatore, ma in vista della prossima udienza (fissata il 24 novembre) chiede una serie di approfondimenti alle amministrazioni: il Comune dovrà depositare entro il 17 novembre «una documentata relazione dalla quale risulti l’elenco di tutte le sale giochi e dei pubblici esercizi comunque dotati di apparecchi automatici di gioco che in tutto il territorio comunale attualmente si trovano in posizione non conforme», nonché «il complessivo numero delle licenze di pubblica sicurezza» per gli apparecchi. Entro lo stesso termine la Giunta provinciale dovrà invece consegnare l'ultima relazione del Consiglio provinciale, in particolare sulla diffusione delle sale, sulle attività di informazione e sensibilizzazione, sulla «distribuzione territoriale della domanda e dell’offerta di servizi di assistenza ai giocatori patologici» nonché il dettaglio sui progetti in corso, le spese sostenute, le somme recuperate dal prelievo sugli apparecchi e i risultati delle attività di controllo. Infine, il Tar chiede anche alla Provincia di conoscere il numero delle sale ed esercizi dotati di apparecchi operativi in posizioni non a norma.
LL/Agipro

Foto credits Michael Coghlan/Flickr/CC BY-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password