Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/04/2024 alle ore 20:32

Attualità e Politica

04/03/2024 | 10:26

Pubblicità dei giochi, Agcom multa di nuovo Google per 450mila euro: individuati video e promozioni su un canale Youtube

facebook twitter pinterest
Pubblicità giochi Agcom multa Google 450mila euro individuati video promozioni canale Youtube

ROMA - L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), ha inflitto una multa da 450mila euro euro a Google per violazioni del Decreto dignità, che proibisce ogni forma di pubblicità dei giochi. Al centro della questione c'è ancora una volta il content creator Spike, e in questo caso il suo canale Youtube “Spike Slot 2022”. Poche settimane fa, infatti, la stessa Agcom aveva multato la società “Top Ads” per la presenza di contenuti che violavano il Decreto dignità presenti sui canali di Spike in diverse piattaforme come Twitch, Telegram e Tik Tok. 

LA VICENDA - Come si legge nella delibera dell’Authority, in seguito ad alcune segnalazioni della Guardia di Finanza pervenute tra febbraio e maggio 2023, Agcom si è attivata chiedendo a Google se avesse preso provvedimenti in seguito a una precedente delibera che vedeva come oggetto alcuni video dello stesso Spike. Il colosso del web ha però risposto rilevando “la non necessarietà di adottare misure ulteriori rispetto a quelle già implementate nel corso del procedimento”, poiché nel frattempo il Tar del Lazio aveva sospeso in via cautelare l'esecuzione del citato procedimento. 
Secondo Google il caso in esame non rientra nell'ambito di applicazione del Decreto dignità, “sia per la mancanza di un accordo pubblicitario e del pagamento di un corrispettivo, sia per la qualifica di Google di hosting provider passivo in relazione a YouTube, secondo le Linee Guida”. Google ricorda di trarre  profitto non dai contenuti pubblicati, ma esclusivamente dagli annunci che inserzionisti, completamente estranei al titolare del canale o all'autore del video, associano ai video. Agcom risponde, nella delibera, che “il divieto non è ancorato alla sussistenza di un rapporto economico, ma si tratta di un divieto assoluto di ogni forma di pubblicità diretta e indiretta”.

In seguito all'attività di vigilanza effettuata dall'Agcom in tre giorni distinti da luglio a settembre 2023, è emerso che il canale Spike Slot 2022 “ospita numerosi video tutti con analoghi contenuti afferenti alla pubblicità di giochi con vincite in denaro in presunta la presunta violazione del Decreto dignità”.

In seguito alle contestazioni di Google, Agcom ha risposto spiegando che l’articolo 9 del Decreto dignità punisce il committente, il proprietario del mezzo o del sito di diffusione o di destinazione e l’organizzatore della manifestazione, evento o attività responsabili della propria azione od omissione 'cosciente e volontaria, sia essa dolosa o colposa'”. Inoltre, non è rilevante che “il proprietario del mezzo o del sito sia o possa essere 'consapevole' dell’illiceità del messaggio pubblicitario con la conseguenza che, ai fini della relativa imputazione, la colpa si presume”. 

Google dovrà quindi pagare la sanzione di 450mila euro, oltre a provvedere alla rimozione da YouTube dei video “caricati successivamente alla notifica della presente delibera dal content creator Spike, i cui contenuti siano analoghi o equivalenti a quelli oggetto del presente procedimento”.

GM/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password