Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/04/2024 alle ore 13:02

Estero

26/01/2023 | 13:12

Giochi, Uk: Rank ricavi per 338,9 milioni di sterline nel primo semestre dell'anno finanziario 2022-23, pressioni sui costi per il retail

facebook twitter pinterest
Giochi Uk Rank ricavi retail

ROMA - I prossimi mesi saranno difficili per il settore del gioco retail in Gran Bretagna a causa delle continue "pressioni sui costi" che hanno portato a una ripresa più lenta del previsto nel primo semestre: sono le previsioni di Rank Group, secondo cui è probabile che le pressioni sul costo della vita continuino ad avere un effetto sui clienti nei prossimi mesi. Questo aspetto, legato al continuo inasprimento del contesto normativo, probabilmente porterà a un periodo difficile gli operatori nel settore retail e Rank ha già avvertito che ridurrà i costi. "La ripresa dal grave impatto della pandemia sulle attività delle nostre sedi nel Regno Unito - Grosvenor e Mecca - è stata certamente più lenta di quanto ci aspettassimo", ha dichiarato l'amministratore delegato di Rank, John O'Reilly. "La situazione sarà probabilmente difficile nei prossimi mesi e le pressioni sui costi continueranno a pesare pesantemente sul settore dell'ospitalità nel Regno Unito". 
Osservando la performance di Rank nei sei mesi fino al 31 dicembre 2022, i ricavi durante la prima metà dell'anno finanziario 2022-23 dell'operatore sono stati pari a 338,9 milioni di sterline (385 milioni di euro), in aumento dell'1,6% su base annua. Le sedi di Grosvenor hanno contribuito con 153,4 milioni di sterline al totale delle entrate, il 4,8% in meno rispetto all'anno precedente, principalmente a causa del ritorno dei turisti a Londra più lento del previsto a seguito della pandemia e dell'inasprimento delle restrizioni per i clienti di fascia alta. I ricavi delle sedi di Mecca sono aumentati del 4,1% su base annua a 65,5 milioni di sterline e gli ingressi sono aumentati del 4% su base annua, anche se l'operatore ha notato un calo delle visite da parte dei giocatori più anziani. I ricavi delle sedi Enracha in Spagna sono aumentati del 25,5% a 17,7 milioni di sterline e gli ingressi sono aumentati del 16% su base annua, ma si tratta di un dato comunque inferiore del 14% rispetto ai livelli pre-pandemia.

Passando all'online, le entrate di Rank sono state superiori del 9,5% a 100,8 milioni di sterline: per Rank si tratta di una performance "forte" per questa divisione del business. Il fatturato digitale di Mecca è stato di 36,1 milioni di sterline, Grosvenor segue con 27,8 milioni di sterline e Enracha/Yo con 11,6 milioni di sterline, mentre i marchi legacy Stride hanno contribuito con 25,3 milioni di sterline.
La spesa e il costo delle vendite si sono attestati a 303,8 milioni di sterline, circa il 61,9% in anticipo rispetto al 2021-22, mentre i costi operativi sono saliti del 10,7% a 136,4 milioni di sterline e i costi finanziari sono stati pari a 6,1 milioni di sterline. La perdita al lordo delle imposte è stata di 107,1 milioni di sterline, rispetto a un utile di 101,5 milioni di sterline nello stesso periodo dell'anno finanziario precedente.
Dopo aver tenuto conto di un impatto fiscale positivo di 5,9 milioni di sterline, è rimasta una perdita netta totale di 101,2 milioni di sterline per il semestre, in netto contrasto con l'utile di 84 milioni di sterline registrato nel primo semestre del 2021-22. "Date le sfide che abbiamo affrontato, sono molto grato ai miei colleghi di tutto il gruppo per il loro impegno nei confronti dei loro clienti e delle comunità locali e per i progressi che continuiamo a fare", ha detto O'Reilly.
MSC/Agipro

Foto credits Pqsels CC0 1.0 Universal

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password