Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/03/2024 alle ore 20:58

Ippica & equitazione

14/04/2023 | 15:49

Ippica, all’Ippodromo Snai San Siro domenica di musica e tanto intrattenimento per i bambini, mentre in pista va in scena la 5^ giornata di galoppo

facebook twitter pinterest
ALL’IPPODROMO SNAI SAN SIRO DOMENICA DI MUSICA E TANTO INTRATTENIMENTO PER I BAMBINI MENTRE IN PISTA VA IN SCENA LA 5^ GIORNATA DI GALOPPO

ROMA - Anche questa domenica 16 aprile l’Ippodromo Snai San Siro di Milano apre le porte alle famiglie e ai bambini con una programmazione dedicata all’intrattenimento musicale, all’animazione, ai giochi, ai laboratori e al ‘Battesimo della sella’ sul pony. L’impianto ippico di piazzale dello Sport 16 è pronto a far vivere a tutti gli appassionati di galoppo la 5^ giornata stagionale strutturata su sette corse, con i premi dedicati agli spazi che rendono l’ippodromo milanese, inaugurato nel 1920, uno dei più belli d’Italia: dalla Sala delle Bilance e quella del Camino alla Terrazza Panoramica della Palazzina del Peso; ma anche il Ristorante Canter 1920, che sponsorizza la 5^ corsa del programma, alle Tribune, Principale e Secondaria, che danno modo al pubblico di assistere allo spettacolo e alle emozioni che solo l’ippica sa offrire. Ma andiamo per ordine: cancelli aperti dalle ore 12:30 con ingresso a pagamento (intero 3 euro, famiglia 5 euro, mentre per i minori e i disabili l’accesso è gratuito). All’interno dell’ippodromo la possibilità di pranzare o consumare uno spuntino nei vari punti bar o ai ristoranti; dalle ore 15 iniziano le attività per i bambini nell’Area Kids, recintata e in piena sicurezza, in cui gli animatori della Fondazione Francesca Rava propongono giochi di gruppo, laboratori e molto altro ancora. Nell’area della fontana all’ingresso dell’ippodromo, invece, sono attivi dalle ore 15 gli istruttori del CIL (Centro Ippico Lombardo) per far vivere l’ebbrezza del ‘Battesimo della Sella’ sui ponies ai bambini di età compresa tra i 3 e i 13 anni. Ad allietare ancor di più il bel pomeriggio all’Ippodromo Snai San Siro anche l’intrattenimento musicale con il fantastico ‘Trio delle Meraviglie’ direttamente dall’isola d’Elba, mentre è sempre pronta a stupire la postazione di ‘It’s Milly Fascinators’, la cappellaia magica, con la vendita di cappelli per signora in perfetto ‘horse style’ per queste giornate di corse. In pista, invece, si vive un’atmosfera diversa, piena di adrenalina, così come sugli spalti: le corse iniziano dalle ore 15:05 e sono sette. Apertura con la sfida tra amazzoni e cavalieri per il Premio delle Patronesse, prova ad handicap sul doppio chilometro in pista grande. Corsa con tanti pretendenti alla vittoria con Valzer che non ha problemi di condizione e Agent Zero che si preannuncia più incisivo. King Winker, da par suo, torna a cimentarsi in una prova più congeniale, mentre Nabbeyl potrebbe dire la sua se si sveglia con la luna buona.

Per la seconda prova di giornata, l’unica valida per i cavalli di 3 anni, è la maiden sui 1.800 metri in pista media per le femmine ed intitolata alla Sala delle Bilance, uno dei luoghi simbolo dell’ippodromo. Corsa molto bella e con un gran numero di elementi che possono figurare, comprese le inedite Devo Andare e Honest Girl, che vanno monitorate sul mercato, e se Miss Profile e Alroucha sono tra le più gettonate, un fascino maggiore lo esercita la tedesca Eliana, che deve fare i conti con il rientro da lungo tempo, ma che ha all’attivo due prestazioni a 2 anni che peserebbero tantissimo se ripetute. Darsena Ponti e Timba Reel possono correre in progresso, mentre Anastasia Da Todi e Temeraria sono finite alla grande nella loro ultima apparizione. Restano ancora in azione le femmine, ma per il Premio del Camino al primo piano della palazzina del Peso riservata ai proprietari di cavalli. In questo caso la corsa è valida per le cavalle anziane di ottima categoria. Si tratta di una prova condizionata sui 1.800 metri su pista grande in cui si rivede in azione Dolce Napoli, elemento ultra solido; da seguire la performance di Aristovic, una ex irlandese che sta trovando la sua dimensione e che dopo un paio di buone prestazioni piò essere pronta ad esplodere. Assolutamente sullo stesso piano si colloca Wintry Flower, anche lei possibile vincitrice, con Primi Ordinis come sorpresa. Alla quarta corsa, per il Premio Tribuna Principale, si torna in handicap con un miglio in pista grande per gli anziani di categoria più che buona. Più di tutti convince Voices From War, dato che corre su una distanza più congeniale e contro avversari che sono alla sua portata, ma i pericoli più grandi possono arrivare da Bridge Dino, in una forma tanto rodata quanto solida, e da Lucrezio, non regolarissimo ma sempre assai insidioso. Il vecchio Matey ha spesso e volentieri corso bene al rientro e va sempre rispettato, mentre Vicololavandai e Chitarrista potrebbero correre in progresso dopo il rientro tranquillo. La categoria sale nella quinta uscita con la corsa sponsorizzata dal Ristorante Canter 1920. Si tratta di una prova condizionata sul miglio in pista grande per i 4 anni ed oltre in preparazione del Bereguardo, Spicca su tutti il nome di Cantocorale vincitore di tre corse di gruppo lo scorso anno. Some Respect, invece, può sperare di invertire le gerarchie di scuderia, e se Aggenstein deve ritrovare la forma del Fassati, bisognerà rispettate anche i compagni di training Lord Sakai e Terrible Land, con quest’ultimo già rodato. Attenzione anche a Tiaspettofuori, troppo brutto per essere vero nel Signorino. Alla penultima del programma ecco i fondisti anziani, che hanno a disposizione un handicap di discreto livello sul miglio e mezzo di pista grande che ricorda la Terrazza Panoramica, luogo spettacolare per la vista sia sulla pista sia sullo skyline di Milano. La nomination è ancora per Amica Mia, dalla regolarità e dalla affidabilità esemplari, e senza nessuna ragione per non aspettarsela sul suo standard abituale. L’opposizione sarà guidata dai compagni Royal Status, fuori quadro l’ultima ma ottimo in precedenza, e Belted, rientrato su distanza cortissima e decisamente pericoloso se venuto bene avanti, senza dimenticare Ceraunavolta, rodata e in momento positivo, e Global Hero, che scende leggermente di livello e le uniche due volte che ha corso su questa distanza ha fatto un primo e un quarto.

Chiude la bella domenica all’Ippodromo Snai San Siro di Milano la prova handicap per gli anziani sul doppio chilometro in pista grande di categoria più che buona che celebra la Tribuna Secondaria, prossima alla riapertura dopo un accurato restauro. Classico rompicapo, che può essere risolto da Nayleaf, che paga ovviamente al peso la recente vittoria nel Super Quintè, ottenuta però in maniera così autoritaria, dal consentirgli il pronto bis. Sopran Pechino potrebbe essere l’alternativa e Cima Devil, che lo scorso autunno è andato veloce, è da attendersi in progresso dopo il rientro. Stesso discorso per Al Joy, che gradirà il ritorno su questa pista selettiva, e una citazione per Chiedimi La Luna. 

RED/Agipro

Foto credits: Dena-Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password