Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/04/2024 alle ore 21:07

Ippica & equitazione

11/09/2023 | 09:05

Ippica, New York: Vivid Wise As e Bengurion Jet sul tetto del mondo. International Trot da leggenda per l’allevamento italiano

facebook twitter pinterest
Ippica New York Vivid Wise As Bengurion Jet tetto mondo International Trot leggenda allevamento italiano

ROMA - “C’era aria di impresa per l’Ippica italiana a New York e in un piovoso sabato pomeriggio si è andati sopra le aspettative all’Ippodromo dello Yonkers dove si è scritta una pagina leggendaria. Vivid Wise As, ha trionfato nell’International Trot, la corsa da un milione di dollari,  che mette di fronte ogni anno i migliori trottatori del globo. Il maschio di nove anni, allevato da Carlo Pietrasanta e Ferruccio Savio, di proprietà della Scuderia Bivans, ha inscenato una fantastica corsa di testa, arginando ogni tentativo del favorito francese Etonnant e chiudendo in assolo applaudito dal pubblico e dai molti connazionali presenti a bordo pista per applaudire il proprio beniamino. Per loro e per un segnale di vicinanza agli allevatori italiani il Governo e il Masaf sono stati rappresentati dal Console Generale di New York Fabrizio Di Michele, invitato dall’Anact e dall’associazione dei proprietari di New York per assistere al pomeriggio del grande evento.

Il Console Di Michele nel Winner Circle ha voluto congratularsi di persona, con i proprietari e con Alessandro Gocciadoro l’allenatore del cavallo vincitore e anche dell’altro cavallo italiano in pista, quel Bengurion Jet, allevato da Roberto Toniatti, giunto terzo per un podio per due terzi tricolore che nella storia dell’International Trot rappresenta un fatto unico nell’albo d’oro. Il Console italiano durante i festeggiamenti ha voluto ricordare come alla base di questo strepitoso successo ci sia il grande lavoro dei tanti allevatori italiani, che spesso operano oltre le convenienze economiche per tenere alta la qualità dei cavalli italiani, oggi tra i migliori nel mondo proprio grazie alla passione di questi connazionali”. Lo rende noto l’Anact (Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Trotto).

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password