Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/03/2024 alle ore 20:48

Ippica & equitazione

30/10/2023 | 17:30

Ippica: l’Ippodromo Snai San Siro di Milano in onore dell’Avis. Il primo novembre è festa per le famiglie e i bambini con tanto intrattenimento e giochi a tema Halloween

facebook twitter pinterest
ippica Ippodromo Snai San Siro Milano onore Avis primo novembre festa famiglie bambini intrattenimento giochi tema Halloween

ROMA -  Il mese di novembre che condurrà alla chiusura della stagione di galoppo 2023 all’Ippodromo Snai San Siro di Milano, prevista per sabato 25, inizia nella giornata della festa di Tutti i Santi con un programma di corse, partire dalle ore 13:15, in parte dedicato all’Avis – Associazione volontari italiani del sangue – realtà che ormai da quasi un secolo sensibilizza le persone a donare il sangue per aiutare i più bisognosi. Nello stesso pomeriggio sarà presente anche una autoemoteca, l’autoveicolo attrezzato per il prelievo e la conservazione del sangue offerto dai donatori, uno dei tanti servizi che l’associazione promuove sul territorio nazionale.

Per l’iniziativa in ippodromo giungono i ringraziamenti dal presidente di Avis Nazionale, Gianpietro Briola: «Abbiamo accolto con piacere la proposta dell’Ippodromo Snai San Siro di Milano di intitolare ad Avis le corse di galoppo che si svolgeranno nella giornata del primo novembre. Da sempre il mondo dello sport riveste per noi particolare importanza, rappresentando l’espressione di valori su cui Avis, da oltre novant’anni, fonda il suo operato. Siamo certi che, grazie a questa collaborazione, raggiungeremo un pubblico sempre più ampio di persone che potranno provare la gioia e l’importanza di donare il sangue e il plasma».

Un mercoledì primo novembre che, oltre a sensibilizzare il pubblico su temi molto importanti come quello di donare il sangue, prevede anche diverse attività di intrattenimento e di svago, oltre quella sulla buona cucina. Sì perché dalle ore 12:30, sarà possibile per il pubblico pranzare in uno dei quattro ristoranti presenti nell’impianto come la Buvette di Leonardo o il Canter 1920, oppure, nell’area del Cavallo di Leonardo, prenotando al Parioli o al Dvca Giardino. Nel pomeriggio è anche possibile stuzzicare qualcosa nel food truck Caviar On The Road in cui viene offerta la degustazione di caviale, ostriche o salmone accompagnati dalle bollicine o dallo champagne. Infine, visto il clima autunnale, è anche presente la postazione di caldarroste. 

Per l’intrattenimento riservato ai piccoli visitatori, e che coinvolgono anche i loro genitori, dalle ore 14 in poi sono previste diverse attività di animazione a tema Halloween. Nell’area paddock dell’ippodromo, parzialmente coperta, si potranno trovare tanti animatori mascherati che organizzano giochi di movimento, e sarà presente una postazione con i morbidi materassini in cui più piccini possono divertirsi a rotolare e intrattenersi con i giocattoli. Aperta a tutti la postazione dei truccamostri e i laboratori creativi per realizzare su carta terrificanti creature; dalle ore 16, invece, scatta lo spettacolo con le bolle e il fumo e, a seguire, la ‘caccia alle zucche’ con in regalo un gadget per chi riesce a trovarle; oltre a tutto questo anche tanta musica con ‘I balli mostruosi’ che partono dalle ore 17 e sempre a tema Halloween. Per tutto il pomeriggio, tra una corsa e l’altra, sottofondo musicale dal vivo.

In pista il clima sarà altrettanto adrenalinico e pieno di emozioni. Si parte dalle ore 13:15 con il primo ad handicap del programma sui 2.200 metri in pista grande riservata alle amazzoni e ai cavalieri con il premio intitolato ad Alberto ed Alfonso Litta Modignani. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per Nayleaf, sempre regolarissimo nelle sue apparizioni e battuto l’ultima volta da una rivale che non trova nessuno di pari caratura nel gruppo odierno. Non potrà permettersi divagazioni tuttavia, perché Belted e Sopran Islanda sono a loro volta in un momento ampiamente positivo e lo stesso si può dire di Valzer, a sua volta tonica e con qualche chilo guadagnato.

Alla seconda uscita, invece, tocca ai cavalli della generazione più giovane e che ha a disposizione una nursery di buona categoria per i velocisti sulla distanza minima, la prima delle tre corse che ricorda la preziosissima attività di Avis. Non inganni il campo ristretto di questo Premio Avis, perché la scelta è tutt’altro che semplice nonostante la carta si esprima facilmente a favore di Artaxas, bene esperto e già a segno in un contesto analogo a Capannelle. Dovrà correre secondo il suo validissimo standard però, perché Sopran Adda verrà certamente avanti dopo il rientro incoraggiante e perché Fox Red si è espressa in progresso nell’Eupili ed ora torna ad un compito più congeniale. Gli stessi Daleet e Feeling Dei Grif possono intervenire pur salendo di categoria.

Molto interessante l’Handicap Limitato per i cavalli fondisti di 3 anni ed oltre sulla distanza di 2.800 metri su pista grande intitolato a Giuliano Moroni. È una sorta di grande rivincita del Monterosa, con i primi quattro di quel giorno che si ritrovano di fronte con pesi rivisitati, ma a sparigliare le carte ci può essere l’ospite Unique Diamond, vecchio leone che ha ancora corso bene nel Roma Vecchia e che troverà nel terreno faticoso un grande alleato. I reduci del Monterosa di cui si diceva sono davvero inseparabili, anche se il vincitore Igazgato merita tutto il rispetto del mondo e da Norton è lecito attendersi un passo avanti visto che quel giorno era al rientro.

Nella seconda parte del programma, si inizia con in azione i cavalli di i 3 anni per il Premio Donazione del Sangue, con un handicap di discreto livello sui caratteristici 1.400 metri in dirittura. I curricula più recenti pongono un terzetto un gradino sopra gli altri, formato da Strong Enough che si è appena riscattata alla grande con un autorevole successo e che ha già corso bene sulla pista e la distanza, da Amatrice che rispetto alla prima citata guadagna dei bei chili e che non sta sbagliando niente, e da Sopran Papavera che si guadagna una lieve preferenza perché abbassa un po’il tiro, mantenendosi a sua volta su validi standard di rendimento.

Anche alla penultima corsa di questo primo novembre la stessa categoria della prova precedente con il Premio Donazione del Plasma, un handicap però sui 1.800 metri su pista media sempre riservato ai cavalli di 3 anni, che anche in questo caso ci ricorda l’importanza della donazione del plasma. Senza inventare niente si va dritti con Naif, reduce da una piazza d’onore giunta in progresso che rappresenta il numero che ora setta lo standard per tutti. Non se la porta da casa però, perché con Sopran Urania il punteggio negli scontri diretti è in parità e soprattutto ci sarà un Mister Dariyan da attendersi in crescita potendo contare su una distanza e un terreno amici. Joyful e Palimera sono altri due che possono dire la loro.

Si conclude il bel mercoledì di galoppo all’Ippodromo Snai San Siro con un tosto Handicap Limitato sul miglio su pista media aperto a tutti ed intitolato ad Armando e Roberto Renzoni, corsa storica per Milano. Forma generale davvero caldissima e quelli che possono vincere sono davvero in tanti, a cominciare da quelli alzano il tiro in maniera perfettamente giustificata come Lucifero e Cleveleys, per continuare con quelli affidabilissimi come Schiele e No Waltz o con quelli capaci di tutto se di luna buona come Emperor Of Love e Vincere Insieme, e se Lord Sakay torna ad un livello dove ha sempre figurato, alla fine della fiera ci si prova con Conte Attilio, un altro che sta vivendo un momento splendido e che può coronare le sue ambizioni di hat-trick. 

RED/Agipro

Foto Credits Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password