Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 20:48

Attualità e Politica

10/07/2018 | 17:32

Giochi, Boccia (pres. Confindustria): “Il Governo dia risposte ai 150 mila lavoratori del settore”

facebook twitter google pinterest
Boccia CONFINDUSTRIA GIOCHI

ROMA - «Il Governo deve dare risposte a 150 mila lavoratori del settore dei giochi per costruire un percorso comune. E non deve confondere l'anomalia con le imprese, laddove l'anomalia è la ludopatia. E questa anomalia non si risolve mandando in rovina gli imprenditori». È la riflessione del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, a conclusione dell'incontro sul futuro dell'industria del gioco legale, tenuto questo pomeriggio a Roma. Un intervento a difesa dei valori di legalità e imprenditorialità che secondo Boccia sono alla base del settore. «Il nuovo Esecutivo – ha continuato – deve evitare la tendenza alla cultura anti industriale, la criminalizzazione delle imprese sarebbe un errore grave. La dimensione che il settore rappresenta è quella del divertimento, non della ludopatia che, ripeto, non è altro che un'anomalia». E sulla tassazione: «Se si continua a tassare la raccolta e non la spesa non si va certo verso la flat tax. Purtroppo si stanno tassando i ricavi e non gli utili come sarebbe corretto. Resta valido il detto: la pecora va tosata, non spellata». Sul settore, gravano problemi di credibilità, secondo Boccia: «Se la legislazione sui giochi continuerà a cambiare continuamente, gli investitori internazionali si allontaneranno sempre di più. Chi investe chiede stabilità». Infine, l'appello al Governo: «La politica ci dia la possibilità di fare le nostre proposte. Compito della politica è fare la sintesi dei problemi, ma questo è possibile solo con il dialogo».


MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password