Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/09/2022 alle ore 11:18

Attualità e Politica

22/06/2022 | 15:00

Direttivo Astro, nasce la sezione “Puro intrattenimento” con Bianchella e Milesi: obiettivo sulle nuove regole tecniche

facebook twitter pinterest
Direttivo Astro nasce la sezione “Puro intrattenimento” con Bianchella e Milesi: obiettivo sulle nuove regole tecniche

BOLOGNA - “Astro ha iniziato ad occuparsi di amusement nel momento in cui ha preso avvio il processo di riforma del comparto e sono stati emanati i primi provvedimenti contenenti le regole tecniche sugli apparecchi da puro intrattenimento. Molti degli imprenditori associati ad Astro, infatti, pur operando prevalentemente nel comparto dei congegni con vincita in denaro, hanno una parte del proprio business ancorato a questa tipologia di congegni e, proprio per questo motivo, si è sentita l’esigenza di ‘coprire’ anche questo segmento per fornire un supporto più strutturato ai nostri associati e ad eventuali nuovi imprenditori interessati al settore del puro intrattenimento”. Lo ha detto Claudio Bianchella, della sezione “Territorio” di Astro, a margine del Consiglio Direttivo dell’associazione in corso a Bologna. La costituzione formale della ‘Sezione Astro Puro intrattenimento’ rappresenta – ha aggiunto Bianchella – “un passaggio obbligatorio all’interno di un’associazione come Astro che, avendo esteso negli ultimi anni la propria rappresentanza anche ad altri segmenti di gioco - vedi la costituzione della sezione Gads, gioco a distanza e scommesse- è uscita dalla vecchia logica della rappresentanza settoriale ed ha l’ambizione di rappresentare gli operatori del gioco legale nel suo insieme”. Sergio Milesi, che lavorerà nella sezione che si occuperà di apparecchi senza vincita in denaro, ha sollevato qualche settimana fa il caso delle sale eSports con un esposto alle Dogane che ha portato all’avvio di un processo di regolamentazione dell’attività. Anche Milesi è entrato nel Direttivo dell’associazione, a partire da oggi: “Il comparto del puro intrattenimento necessita di un punto di riferimento e di un coordinamento tra tutti gli imprenditori del settore, che possa dialogare in maniera costruttiva con il Regolatore e i Legislatori. Soprattutto nell’ultimo periodo, cioè da quando è stato avviato il processo di riforma, il comparto dei congegni da puro intrattenimento ha iniziato a vivere una situazione di grande incertezza che, oggi, rischia di mettere in una grave difficoltà migliaia di piccole e medie imprese che hanno investito in questo settore. Entrare in Astro significa avere la possibilità di confrontarmi con imprenditori ‘multichannel’, molti con rami d’azienda dedicati proprio al puro intrattenimento e sono certo che la costituzione di una sezione specifica dedicata all’amusement, all’interno di un’associazione strutturata come è Astro, potrà rappresentare quel punto di riferimento di cui necessitano tutti gli imprenditori che oggi si trovano a fronteggiare un caos normativo che non ha eguali. Dal canto mio, l’auspicio è che la mia esperienza e la tenacia nel raggiungere gli obbiettivi, possa fornire un contributo propositivo che rafforzi il posizionamento dell’associazione anche in questo comparto, che mai come oggi necessita di un quadro normativo certo per poter continuare ad operare”, ha concluso.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password