Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/09/2021 alle ore 21:03

Attualità e Politica

09/07/2021 | 16:55

Giochi, il Tar Bolzano dice no al "green pass" per l'accesso alle sale: "Obbligo non previsto dal Governo e dannoso per gli operatori"

facebook twitter pinterest
giochi green pass tar bolzano

ROMA - Dopo il no del Garante della privacy, anche il Tar Bolzano esprime dubbi sulle ordinanze della  Provincia di Bolzano con cui il presidente Arno Kompatscher ha stabilito l'obbligo del "green pass" per l'accesso alle sale giochi, scommesse e bingo. Il tribunale amministrativo ha accolto l'istanza urgente presentata da un gestore slot, sospendendo l'efficacia dei provvedimenti fino alla camera di consiglio del 14 settembre. Le argomentazioni della società ricorrente «non paiono essere del tutto destituite di fondamento», si legge nel decreto urgente firmato dal giudice Michele Menestrina. In particolare, il Tar sottolinea che il legislatore nazionale «ha tassativamente circoscritto» a determinate circostanze l'uso del green pass e tra queste «non viene contemplato l’utilizzo quale condizione all’accesso di una sala gioco». La limitazione degli accessi, inoltre, potrebbe compromettere «in misura determinante gli interessi della ricorrente, potendo influire sulle entrate attese e concorrere al palesato rischio di chiusura dell’attività, senza assicurare dall’altro lato alcun presidio sanitario dichiarato aggiuntivo o necessario».
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password