Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 11:25

Attualità e Politica

24/09/2021 | 14:25

Slot, Cassazione annulla il sequestro probatorio di una scheda di gioco: provvedimento non adeguatamente motivato

facebook twitter pinterest
slot cassazione sequestro probatorio scheda

ROMA - Il sequestro probatorio di un potenziale oggetto di reato deve sempre fare riferimento alla condotta contestata, altrimenti non può essere valido. È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione nell'ordinanza che annulla il decreto riguardante una scheda elettronica di gioco, disposto dal pm di Roma a fine 2020 e confermato dal Tribunale del Riesame. I giudici supremi hanno rilevato che la comunicazione di notizia di reato al gestore, con la quale era stato deciso il sequestro, «non era notificata unitamente al decreto», ma «veniva resa nota solo a seguito della proposizione del riesame». Nel caso in esame manca quindi «il requisito della conoscenza o conoscibilità dell'atto», una omissione che «risulta avere leso il diritto ad una seppur succinta motivazione in tema di condotta contestata». Il ricorso del gestore è quindi stato accolto, «con conseguente annullamento del provvedimento del tribunale del riesame di Roma».
LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password