Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/07/2024 alle ore 13:02

Ippica & equitazione

21/06/2024 | 18:45

All'Ippodromo Snai San Siro una domenica speciale per gli appassionati e le famiglie: ippica, animazione, intrattenimento e tanta musica per una serata perfetta

facebook twitter pinterest
All'Ippodromo Snai San Siro una domenica speciale per gli appassionati e le famiglie: ippica animazione intrattenimento e tanta musica per una serata perfetta

ROMA – Una domenica da non perdere all’Ippodromo Snai San Siro tra corse di alto livello e super animazione ed intrattenimento per tutti i gusti e tutte le fasce d’età. Lo storico impianto di piazzale dello Sport 16 a Milano apre i cancelli dalle ore 16 per offrire al pubblico una giornata diversa dalle altre in cui sport, spettacolo, musica, giochi, e molto altro ancora, saranno protagonisti.
Il costo del biglietto è solo di 5 euro per i maggiorenni, mentre i minorenni e i disabili possono accedere all’impianto gratuitamente. Anche le attività d’intrattenimento e di animazione sono gratuite dopo le ore 16.

Ma cosa offre l’Ippodromo Snai San Siro? Partiamo dai bambini e dai ragazzi, d’età compresa tra zero e 13 anni, che possono partecipare ai giochi programmati dallo staff di Pepe Party Milano. Sono presenti: Kid’s Corner (0-4 anni) con la piscina con le palline colorate, le mini-casette, i lego giganti; poi l’arena con la bubble-football (il calcio con i bambini dentro un enorme pallone gonfiabile), uno scivolo gonfiabile multicolorato, le postazioni di truccabimbi, la ride-horse e anche il carretto con lo zucchero filato fino a mille porzioni! Non manca il Battesimo della sella, sempre gratuito, per far vivere ai bambini l’ebbrezza della monta su un pony con corpetto e casco protettivo e affiancato dall’istruttore del CIL – Centro Ippico Lombardo – per un breve giro intorno alla fontana all’ingresso dell’ippodromo.
Per tutti, invece, la compagnia della musica dal vivo e del dj set, oppure la possibilità di prendere un aperitivo a bordo pista, o anche tornare indietro nel tempo salendo su una carrozza trainata da cavalli bianchi per il tour #scoprisansiro in carrozza! Al costo di 20 euro, già comprensivo del biglietto d’ingresso, è possibile conoscere la storia, l’architettura, l’arte e tutti gli aneddoti di oltre cento anni di corse a San Siro visitando i luoghi più importanti e caratteristici dell’impianto (anche quelli non accessibili al pubblico). Grazie ad una guida specializzata è possibile ammirare il fascino storico e architettonico della Palazzina del Peso e le procedure di preparazione all’insellaggio e al tondino prima che i cavalli entrino in pista per la competizione. E con un van è anche possibile assistere all’inizio della corsa alle gabbie di partenza, la vera emozione prima dello start.
E ancora: il Parco Botanico, visitabile in autonomia, con oltre 70 specie di alberi e arbusti cartellinati provenienti un po’ da tutte le parti del mondo; e poi una delle statue equestri più grandi al mondo, il Cavallo di Leonardo, situato nel giardino dell’ippodromo dal 1999 e che racchiude oltre 500 anni di storia di Milano. Non è finita! I fantini sono pronti a fare autografi sui cappellini omaggiati dall’ippodromo e a lanciarli al pubblico presente come ricordo di una giornata di corse particolare e di una serata all’insegna del divertimento. In pista sette prove per una 28^ giornata stagionale di galoppo davvero importante che parte dalle ore 18:20 e termina alle 22:05: tre corse di Gruppo III, con il Gran Premio di Milano, il Premio Carlo Vittadini e i Primi Passi. E poi lo spettacolo della Milano President UAE Cup, prova di Gruppo II sulla distanza del doppio chilometro su pista media per i purosangue arabo di 4 anni ed oltre. Ma andiamo nel dettaglio del programma.

PROGRAMMA – DALLE ORE 18:20

PRIMA CORSA – PREMIO SKP SICUREZZA
Si parte in quarta con in pista un handicappone per i cavalli di 3 anni impegnati sul miglio di pista media valido come Tris Straordinaria e sponsorizzato da Skp Sicurezza. Gira e rigira può essere arrivata la volta buona per Blu Infinito, sempre regolare e spesso non fortunato, che in questo caso potrà trovare un bel treno di corsa per mettere in scena il suo finale. Be The Winner e Black Jack Rumble sono due recenti vincitori che hanno ben impressionato e provano giustamente ad alzare un po’ il tiro, esattamente come farà Dottorsottile, sorpresa affatto impossibile. Anche Chumbaa è una sorpresa da mettere in conto, mentre Rebel Music e Preziosissima in teoria si declassano nel loro debutto in handicap.

SECONDA CORSA – PREMIO PRIMI PASSI

Si entra nel vivo del convegno con l’attesissimo Gruppo III riservato ai puledri di 2 anni sui 1.200 metri. Pesantissima la candidatura inglese di Camera Shy, che ha fatto subito centro in una maiden a Newmarket forse un po’ al di sotto dello standard, solitamente elevatissimo per i canoni di Oltre Manica. I nostri non partono battuti, con Selfish che ha già battagliato con onore contro un’inglese nel Crespi, The Original che ha vinto e convinto al debutto e Bridge Ashi Kun e Our Little Secret ai quali non manca nulla per covare ambizioni importanti. Korisa è un’altra che può puntare serenamente ad un posto al sole e Feeling Right imbattuto in tre corse è la sorpresa non impossibile.

TERZA CORSA – PREMIO CARLO VITTADIN I

Segue un’altra grande prova, sempre di Gruppo III e sempre di grande fascino e tradizione, per i cavalli di 3 anni ed oltre sul miglio di pista grande. È presente per difendere il suo titolo il campione in carica Arnis Master, che ha puntato da lontano a questo target ed è rientrato con un quarto posto pieno di promesse in listed a Colonia, ma, anche con un pizzico di sano campanilismo, ci orientiamo verso Tawang, che continua a crescere e che nel vittorioso Bereguardo ha prodotto una prestazione di notevolissimo spessore. La stessa Estrosa si giocherà una carta molto importante avendo già battagliato con estremo ardore contro avversari simili a questi su distanza limite nel Presidente della Repubblica a Roma, mentre My Eternal Love può affrontare l’impegno nel momento migliore della carriera. Cantocorale ha di solito bisogno di un certo rodaggio, ma non è detto che non sia già pronto.

QUARTA CORSA – GRAN PREMIO DI MILANO

Il clou del giorno è a metà riunione di corse con questo GP di Gruppo III sul doppio chilometro in pista grande per i cavalli di 3 anni ed oltre, nonché corsa faro per l’ippodromo Snai San Siro. Molto fascino e molti motivi, a partire dal francese Woodchuck che ha vinto il Presidente della Repubblica con lo stile giusto per replicare subito, ma con Best Of Lips ancor più convincente alla luce dell’impressione davvero importante suscitata nell’Ambrosiano, quando è parso ancora più efficace di quando vinse questa corsa l’anno scorso. Super intrigante la chance del giovane tedesco Maigret che ci prova sulla distanza, dopo essere andato a segno in gruppo 3 sui 1.700mt e poi valido quinto nelle Ghinee Tedesche. Sammarco al contrario avrebbe gradito almeno un furlong in più ma non si può discutere, anzi, si teme, e sul terreno almeno morbido anche Tempesti sarà assolutamente competitivo.

QUINTA CORSA – PREMIO JUBEA

Tornano in pista i cavalli di 3 anni per un altro handicap di ottima categoria, sul doppio chilometro di pista media e sponsorizzato da JuBea. Si guarda in alto nella scala dei pesi per le candidature più autorevoli, con il regolarissimo top weight Ballyrichard che ha già dimostrato la sua competitività e ancor di più con Lethal Dock, a sua volta super efficace e reduce da una prestazione di grande spessore contro gli anziani che può bastare per chiudere questa partita che resta comunque difficile. Una chance intrigante è anche quella di Valuta Straniera che debutta in handicap dopo un paio di buone apparizioni in maiden e valutato sul suo penultimo secondo posto, anche Stamper può essere un avversario particolarmente pericoloso. Dufar torna su distanza più congeniale e una citazione a parte la merita anche Su Crastu Biancu.

SESTA CORSA – MILANO PRESIDENT UAE CUP

Alla penultima, come da tradizione durante la giornata del Gran Premio di Milano, è in programma la prova di Gruppo II sul doppio chilometro di pista media per purosangue arabo di 4 anni ed oltre. Dall’estero arrivano elementi di prim’ordine che reclamano la prima fila, soprattutto Al Riffaa, pluripiazzato anche a livelli addirittura superiori a questo e quasi obbligatoriamente in nomination. Jindor De Bozouls è il cattivo numero uno, ma pure Ska De L’Aigle non si farà da parte sia pur con qualche riferimento contrario. Il 4 anni Altajani Vdc ha il fascino che gioca dalla sua e potrebbe nelle corde avere il miglioramento che gli serve per provarci, e pure Dubainulese può legittimamente pensare ad un posto al sole.

SETTIMA CORSA – PREMIO JOCKEY GEAR JUBEA

La splendida serata all’Ippodromo Snai San Siro di Milano si chiude a tinte rosa, con un handicap di buona categoria sui 1.800 metri di pista media per femmine di 3 anni ed oltre. Certamente molto valida la linea che aveva visto Sopran Papavera battere Pietra Roja, Greenvalchiria e Krapfen, con la gerarchia tutta da vedere con i pesi rivisitati, ma a scombinare le carte ci può pensare Miss Mchenry, reduce da una stagione ampiamente positiva alla quale mancherebbe solo la vittoria. Altrettanto golosa la chance della giovane Macchiaiola, che dopo aver battuto le coetanee, ci prova contro le anziane, e anche Sopran Modigliana è un’altra in cerca di bis dopo aver colpito in amatori.

La prossima giornata di corse sul circuito milanese è in calendario mercoledì 26 ed è anche l’ultima del mese di giugno. Poi a luglio solo una giornata, prima della pausa estiva, fissata per mercoledì 3 luglio.

RED/Agipro

Foto credits: Dena-Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password