Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/02/2024 alle ore 21:01

Ippica & equitazione

09/02/2023 | 19:00

Ippica, Coltwine di Casei dà spettacolo nel giovedì all’Ippodromo Snai La Maura. Domenica tutto pronto per il Gran Premio Mario Locatelli

facebook twitter pinterest
COLTWINE DI CASEI DÀ SPETTACOLO NEL GIOVEDÌ ALL’IPPODROMO SNAI LA MAURA. DOMENICA TUTTO PRONTO PER IL GRAN PREMIO MARIO LOCATELLI

ROMA – All’Ippodromo Snai La Maura di Milano convegno di corse infrasettimanale che anticipa la domenica incentrata sul ‘Gran Premio Mario Locatelli’, primo appuntamento clou del 2023 del trotto milanese. Questo giovedì, invece, per la 11^ giornata stagionale, il rientrato Andrea Farolfi ha dimostrato di essere già in clima da ‘gran premio’ firmando due vittorie, una più bella dell’altra. Quella con Coltwine di Casei è arrivata tra l’altro con la prova di cartello, il Premio Gadames, in cui il cavallo di Mauro Baroncini ha realizzato un vero numero, perché recuperare venti metri sulla distanza miglio ad un soggetto come Crystal Ross che andava via sul piede dell’1.13 avrebbe tagliato le gambe a tanti soggetti: invece il portacolori della S.K.C. è risalito a larghe folate sul penultimo rettilineo, è riuscito a scendere secondo ai 400 finali e in retta, energicamente sostenuto dal suo interprete, ha trovato le forze per reiterare l’attacco e infine piegare chiaramente il battistrada a media di 1.12.8 sui 1670 metri. Chapeau! A Crystal Ross non è bastato trottare in 1.13.7 per portare a casa la vittoria ma ha poco da rimproverarsi: più indietro Victor Leo ha regolato il resto del gruppo per il terzo posto davanti ad un Bolt Prav che ha corso bene dopo un piccolo ‘balletto’ nella giravolta costatogli un paio di posizioni. Vittoria esaltante, quella ottenuta con il 5 anni di scuderia, che faceva il paio con quella firmata mezz’ora prima in veste di catch driver con Explosive Bar nel Premio Udames, la prova sul miglio per femmine di 3 anni. Fallosa nelle prime due uscite della carriera, la cavalla di Fausto Barelli dimostrava di avere sotto il cofano un motore davvero importante: la figlia di Southwind Frank affrontava all’esterno l’ultimo giro, sferrava un severo attacco alla battistrada Evil As sulla retta di fronte (penultimo quarto in 28.3) per metterla a tappeto appena in retta e distendersi sicura verso il traguardo tagliato a media di 1.14.4, ancora molto carica nelle mani del suo interprete. L’impressione visiva è stata quella di una puledra che si è animata appena entrata nel clima agonistico, insomma una sorta di ‘belva’ i cui limiti sono tutti da definire. Evil As ha pagato l’aver provato a reggere le bordate della vincitrice ed è arrivata in apnea perdendo sul palo anche il secondo posto da Evita Tunes. La favorita English Stirling era saltata al via prendendo a tutta la curva iniziale nel tentativo di superare nel lancio Evil As. Anche in questa giornata milanese sono stati i gentlemen ad aprire il pomeriggio in sulky a cavalli di proprietà di categoria F/G nel Premio Zack Real. Rispettava il ruolo di favorito Zurro Zl, che con Alessandro Manfredi ovviava senza troppe difficoltà al numero al largo della fila trovando nella risalita esterna la schiena preziosa di Zinial: oggetto di attenzioni al betting, il cavallo di Mauro Guasti passava già prima del km su un Troi Holz in costante caduta libera, ma ai 200 finali il cavallo allenato da Alessandro Gocciadoro lo sorvolava in un amen e si imponeva a media di 1.14.5. Terminava forte Beautiful Col dopo partenza un po’ balbettante chiudendo al secondo posto, mentre Zinial in difficoltà salvava il terzo posto da Clark Vik e Brivido dei Venti.

Raddoppio immediato per il team di Noceto nel Premio Ganymede, l’invito sui 1650 metri per femmine di 5 e 6 anni, dove Cataleya Wise As confermava il feeling con il traguardo centrando la quarta vittoria nelle ultime cinque uscite: veloce lungo lo steccato, la portacolori di Edoardo Guida con Alessandro Gocciadoro in sediolo rientrava alle rivali, gestiva il ritmo nei primi 600 metri e poi nell’ultimo giro sapeva ribattere al pressing dell’attesa Camilla Bass (che si era aggiudicata il match al betting) liberandosi dalla morsa della rivale in retta per imporsi a media di 1.14, mentre Bianca del Sile finiva forte a ridosso. La punta doveva mandar giù un boccone amaro nel Premio Royal Prestige, l’invito sui 2250 metri per cavalli di 4 anni dove il netto favorito (giocato) Denzel Washington ha sbagliato ad un giro dalla fine quando era terzo, probabilmente impaurito dalla frusta di Andrea Farolfi in sulky a Duca As che lo precedeva. Il cavallo di Gocciadoro inseguiva bene da squalificato, ma la frittata era fatta. A vincere era Danubio Holz: ripresentato prontamente in pista dopo l’errore al via marcato sabato nel Gp Andreani, il cavallo del team Giulia Deschi-Francesco Tufano si riscattava con un percorso di testa che la ‘disavventura’ del favorito e la prestazione poco brillante di Duca As rendevano più semplice: in retta il figlio di Nesta Effe sfuggiva ai rivali e chiudeva a media di 1.14.1 sui 2250 metri, mentre Juanito Goberna terminava forte all’interno al secondo posto su Decimomeridio God, a sua volta prevalente su Duca As che si spegneva in retta. Tre anni a caccia della prima vittoria nel Premio Idames con il successo che sorrideva finalmente a Event Horizon e Filippo Rocca, che nelle cinque corse sin qui disputate era sempre salito sul podio: il portacolori della Sant’Eusebio dopo essere apparso non troppo brillante sull’ultima curva, sapeva tornare forte in retta dove proponeva le battute migliori e svettava al nuovo personale di 1.15.2 sorvolando la battistrada Excellent Point, un po’ labile nel finale. Terzo per varchi sbucava Ethos Dj Lux. Dopo i gentlemen in apertura, sono stati gli aspiranti allievi a chiudere il pomeriggio all’Ippodromo Snai La Maura con il Premio Jabel, una reclamare sui 1650 metri per cavalli di 4 anni. Rendeva tutto facile Daniele Demuru con la giocata Honey Babe: la figlia di Love You scivolava al comando, gestiva tranquillamente il ritmo e in retta, a media di 1.15.9, controllava il finalone di Donnie Darko Font, partito da troppo lontano dopo aver perso qualche metro sulla curva finale. Dior As per varchi chiudeva terza. Adesso tutte le attenzioni per domenica 12 quando in pista ci sarà l’edizione 2023 del ‘Gran Premio Mario Locatelli’ in un ippodromo in festa per tutti gli spettatori e, in particolare, per le famiglie e i bambini grazie alle diverse attività ludiche e di intrattenimento che verranno allestite.

RED/Agipro

Foto credits: Dena-Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippicA betflag MILANO PER IL GRAN PREMIO ENCAT

Ippica, Betflag: a Milano si corre il Gran Premio Encat

22/02/2024 | 12:30 ROMA - Milano campo principale della domenica. Va infatti in scena il Gran Premio Encat (euro 35.200, metri 2250), Gruppo III riservato ai free for all, i trottatori anziani. Sono in otto dietro le ali dell'autostart. E' una...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password