Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/03/2024 alle ore 08:40

Ippica & equitazione

17/05/2023 | 14:20

Ippica, Pautasso (dg Hippogroup Capannelle): “Bene l'approccio del Governo. Derby attrae pubblico e investimenti”

facebook twitter pinterest
Ippica Pautasso dg Hippogroup Capannelle Soddisfatti delle proposte del Governo. Derby

ROMA - “Il Governo ha già avviato una serie di attività che vanno nella direzione che speravamo, siamo fiduciosi". Lo ha detto ad Agipronews  Elio Pautasso, presidente di Federippodromi e direttore generale di Hippogroup Capannelle, a margine della conferenza stampa di presentazione del 140° Derby Italiano in programma domenica 21 maggio all’Ippodromo Capannelle. "Negli anni abbiamo proposto di formare un’agenzia esterna di stampo privatistico governata dagli ippici e controllata dal ministero. Lo stesso discorso viene fatto con la creazione dell’agenzia promossa dal sottosegretario La Pietra, che lui sostiene essere punto finale della riforma che ha in mente. La direzione generale è propedeutica alla formazione dell’Agenzia, e secondo noi è la strada da seguire. Certamente poi l’Agenzia avrà bisogno di risorse, e quindi lo Stato dovrà sostenerla”.
Il Derby, aggiunge, è una manifestazione importante, dalla quale il settore ippico deve ripartire per uscire dalla crisi: “Questi eventi sono importantissimi per attrarre pubblico vario. È in queste giornate che si vede il bello dell’ippica, con attività che esaltano la bellezza dello spettacolo e contribuiscono ad attrarre pubblico nuovo e, perché no, facoltoso, perché dobbiamo anche attirare persone che siano in grado di comprare cavalli. Abbiamo già un buon sistema di allevamenti, in Italia, ma abbiamo anche bisogno dei proprietari che investano”.
Anche Marco Oppo, direttore tecnico di Hippogroup, ha espresso buone sensazioni per l’approccio delle istituzioni al settore. “Ne abbiamo bisogno perché abbiamo tutti gli strumenti per poter competere in Europa: abbiamo un arco pieno di passione, ma le frecce spuntate. Una spinta da parte della politica è l’unica cosa che ci potrebbe aiutare”. E sul Derby: “Sarà una giornata con nove corse ma anche molte attività collaterali. Il nostro obiettivo è portare una diversità di utenti all’ippodromo, necessario per trasformare l’ippica, che non può essere quella delle radici. Dobbiamo guardare oltre, a una nuova utenza”.

AB/Agipro

credit: Domenico Savi

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password