Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2020 alle ore 19:02

Attualità e Politica

10/07/2020 | 16:14

Adm al Forum PA 2020: “Innovazione, digitalizzazione e capacità di adattamento: così è stata gestita l'emergenza Covid-19”

facebook twitter google pinterest
adm forum pa emergenza covid

ROMA - L'innovazione tecnologica e la digitalizzazione sviluppate negli ultimi anni hanno permesso all'Agenzia Dogane e Monopoli di affrontare con prontezza l'emergenza sanitaria, con la continua interazione tra i lavoratori in "smartworking" e la presenza in prima linea. È quanto è emerso oggi durante percorso tematico "ADM all’epoca del Covid19" al Forum PA. «Grazie alla digitalizzazione già sviluppata prima del lockdwon siamo riusciti da un giorno all'altro a partire con modalità di lavoro agili - ha spiegato l'ingegnere Laura Castellani, Direttore Organizzazione e Digital Trasformation dell'Agenzia - Una modalità che si è rivelata efficace non solo grazie alle postazioni di lavoro fornite, ma anche per i software e le applicazioni messi a disposizione per lavorare normalmente». Complessivamente, tra uffici centrali, territoriali, aeroporti e porti, l'88% dei dipendenti ADM ha lavorato in modalità "smart". «È stato tutto allestito in tempi rapidi - continua la Castellani - Lo sviluppo tecnologico che avevamo ale spalle è stato fondamentale per la corretta gestione dell'emergenza: ha consentito di allestire in tempi rapidi le funzionalità a supporto dell'operatività e del dialogo con altre istituzioni e utenti. Molte cose rimarranno anche per il futuro, l'esperienza accumulata ci permetterà di lavorare meglio anche nei prossimi mesi».

Degli interventi in prima linea ha invece parlato Tiziana Robustelli, Funzionario capo del reparto Antifrode e Intelligence dell’Ufficio Dogane Malpensa: «L'aeroporto è il primo primo punto di ingresso per le merci "anti Covid" come ventilatori, respiratori e mascherine. La nostra presenza è stata necessaria anche in orari notturni, straordinari e nei giorni festivi. Con le procedure di sdoganamento rapido abbiamo effettuato 540 operazioni di donazioni a favore di soggetti pubblici come comuni, regioni, Croce Rossa,Protezione Civile ed enti filantropici. La digitalizzazione del processo di importazione è stata però preziosa, così come il dialogo telematico con gli utenti». Altri punti importantissimi sono stati l'adattamento a una situazione particolare e la capacità di trovare nuove soluzioni con gli strumenti a disposizione: «In questo senso c'è stata una vera maturazione umana - ha raccontato Davide Miggiano, Dirigente della Dogana Roma 2 dell'aeroporto di Fiumicino  - Tutte queste vicende hanno portato a vivere la quotidianità in modo creativo ed è stato un momento di crescita. È stata un'esperienza che si è definita giorno per giorno, con l'applicazione di strumenti esistenti a una situazione nuova. Come amministrazione questi mesi hanno rappresentato uno scatto in avanti», ha concluso. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password