Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/10/2019 alle ore 21:25

Attualità e Politica

08/10/2019 | 10:43

Anti Match-Fixing Top Training, a Roma presentato il progetto contro la corruzione nello sport

facebook twitter google pinterest
anti match fixing top training scommesse

ROMA - «La nostra responsabilità è provare a evitare fenomeni di match-fixing, corruzione e scommesse non autorizzate nel mondo dello sport. In America, in Europa e in Italia abbiamo avuto grossi scandali finanziari, ma anche legati al mondo delle scommesse. E per questo motivo la prevenzione è fondamentale e la nostra principale responsabilità è prevenire la corruzione. Siamo qui per condividere la nostra posizione e chiarire gli obiettivi e cosa fare in questa direzione. Non bisogna combattere solo la corruzione delle organizzazioni ma anche quella nelle prestazioni, negli eventi sportivi stessi». Lo ha detto Marco Befera, Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza di Sport e Salute (ex Coni Servizi), nell'aprire i lavori della International Conference di AMATT, l'Anti Match-Fixing Top Training, in corso al Salone D'Onore del Coni a Roma. L'Anti Match-Fixing Top Training è un progetto europeo - in collaborazione con Sport e Salute, Ibia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Transparency International, Playfaircode, Easg - con azioni di formazione rivolte ai top decision makers delle organizzazioni sportive. Il progetto è orientato al contrasto del match-fixing attraverso alcune azioni principali: il consolidamento e l'ampliamento di network, l'implementazione di modelli di training "ad hoc" indirizzati ai top decision makers e ai media, in forte connessione con i bisogni del target/dati rilevanti, la formazione di difensori civici e la promozione della competenza di riferire/informare episodi di illeciti. All'International Conference di oggi partecipano responsabili del Coni, del Cio, delle federazioni internazionali e delle principali associazioni internazionali, tra cui l'IBIA, l'International Betting Integrity Association (ex Essa). SA/Agipro

Anti Match-Fixing Top Training, Malagò (CONI): "Siamo in prima linea nel contrasto a questi fenomeni"

Anti Match-Fixing Top Training, Martens (CIO): "Progetto fondamentale per accelerare cooperazione tra sport e forze di polizia"

Anti Match-Fixing Top Training, Martens (CIO): "Confronto e collaborazione per alzare il livello dei sistemi di protezione"

Anti match-fixing Top Training, Paleari (Resp. PA Ibia): "Obbligo di segnalazione di anomalie per gli operatori di gioco"

Anti Match-Fixing Top Training, Ribaudo (Interpol): "In questa stagione nessun alert, ma la guardia resta alta"

Anti Match-Fixing Top Training, Ribaudo (Interpol): "Convenzione UE servirà a migliorare lo scambio di informazioni con gli altri Stati"


Anti Match-Fixing Top Training, Peano (EASG): "Per prevenire necessario cooperare e coinvolgere tutte le organizzazioni"

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

notizie agipronews giochi slot scommesse de siervo manovra

Giochi, la settimana in un clic

18/10/2019 | 16:32 LUNEDI' 14 OTTOBRE Politica e giochi - Certamente le leggi regionali vanno impugnate nel momento in cui non tutelano la salute pubblica. Mi sto attivando perché la legge regionale del Veneto sul gioco possa essere impugnata...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password