Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/04/2018 alle ore 20:32

Attualità e Politica

12/04/2018 | 11:52

Per gli scommettitori pentiti una mano dallo Stato: l'autoesclusione diventa “totale”

facebook twitter google pinterest
scommettitori stato autoesclusione

ROMA - «Non gioco più, me ne vado». Per i meno giovani, un brano di Mina degli anni d'oro; per l'universo degli scommettitori italiani online, una opportunità per evitare che un divertimento si trasformi in un vizio rovinoso. In soccorso del giocatore eccessivo interviene una iniziativa dei Monopoli di Stato: il Rua, Registro Unico delle Autoesclusioni. Nome di sapore burocratico, ma effetti pratici di indubbia utilità sociale, il Rua accoglie il grido degli scommettitori eccessivi e sigilla la loro intenzione di dire basta, almeno per un certo periodo. La procedura ha passaggi semplici: il giocatore deve comunicare al proprio sito di riferimento l'autoesclusione dal gioco; l'operatore provvede a chiudere il suo conto, ma contemporaneamente notifica la richiesta al Rua. A quel punto, il “taglio” vale per tutti i siti di gioco autorizzati sul territorio nazionale. Fino all'introduzione del registro, era possibile per un giocatore autoescludersi, ma la richiesta valeva solo per il sito a cui era inoltrata. Per aggirarla con un rapido dietro front, bastava aprire un nuovo conto gioco presso un qualsiasi altro operatore. Ora, invece, la chiusura è trasversale.
Ci si può autoescludere per un periodo di tempo prefissato, oppure a tempo indeterminato. Nel secondo caso, la riattivazione non può avvenire prima di sei mesi. La pratica dell'autoesclusione è più frequente di quanto non si creda: nel 2017 i giocatori “pentiti” sono stati circa 56 mila. 
Del Rua e dei suoi effetti si parlerà oggi al Politecnico di Milano, dove sarà presentata l'annuale ricerca dell'Osservatorio Gioco Online, imperniata sulle forme di tutela per il giocatore nel sistema italiano.

Fanelli (Adm): "Online all'avanguardia per tutela dei giocatori e della legalità"

Gioco online, Petralia (Adm): "Operatori parte attiva nella lotta all'illegalità"


Planzi (Politecnico Milano): "Gioco responsabile, ecosistema italiano modello per l'Europa"

Fraternali (Politecnico Milano): "Nel 2017 spesi 1,38 miliardi di euro, il 70% del mercato ai primi dieci operatori"

Osservatorio Gioco Online, focus sul sistema Italia: crescita del mercato e tutela del giocatore

Osservatorio Gioco Online, l' “agente Smith” di Sogei a caccia di frodi e giocate sospette

Osservatorio Gioco Online, offerta illegale ai minimi dopo l'ingresso dei grandi player internazionali

Osservatorio Gioco Online: mercato italiano guida la crescita in Europa

Osservatorio Gioco Online, in Italia 2,2 milioni di giocatori nel 2017 (+22%)

Osservatorio Gioco Online, mercato a 1,38 miliardi: vale il 7% della spesa complessiva sui giochi

Osservatorio Gioco Online: per lo Stato nel 2017 un incasso da 318 milioni di euro (+29%)

Osservatorio Gioco Online, l’identikit: l’82% dei giocatori sono uomini

Marasco (Pres. Logico): "Registro unico un passo avanti, serve comunicazione su tutela del giocatore"

Osservatorio Gioco Online: piacciono le scommesse sul web (+26%)

Gioco online, Tiso (Sisal): “Intrattenimento e sostenibilità dell’offerta per fidelizzare il cliente”

Gioco online, Allocca (Lottomatica): “Con evoluzione multicanale priorità alla sicurezza del cliente”

Gioco online, Bevivino (Sogei): “Anagrafe dei Conti risorsa essenziale per il gioco sostenibile”

Marasco (Logico): “Gioco legale e tutele, comunicazione del settore da migliorare”

D'Angeli (Mag): “Necessarie campagne di comunicazione sul gioco legale"

Grigoriadis (Eurobet): “Gioco responsabile: passi avanti anche nel mondo del retail”

Gioco online, Castaldo (Microgame): “Tutela dei giocatori, servono linee guida valide per tutti”


MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password